Unione camere Lombardia FAICRedito Fondo abbattimento interessi

Finalità

Le Camere di Commercio lombarde e Regione Lombardia per prevenire le crisi di liquidità delle micro piccole e medie imprese (di seguito MPMI) causata dall’emergenza sanitaria ed economica COVID 19 promuovono una misura straordinaria dedicata alle operazioni di liquidità finalizzata a supportare le imprese a superare questa fase di difficoltà e garantire la continuità nelle attività. Il sostegno consiste in contributi per l’abbattimento del tasso di interesse applicato ai finanziamenti bancari per operazioni di liquidità. E’ inoltre previsto un ulteriore contributo a copertura del costo della garanzia, compresi i costi di istruttoria, per le pratiche presentate tramite i Consorzi Fidi, che si impegnano ad applicare tariffe calmierate sulle operazioni oggetto di agevolazione.

Beneficiari

Le MPMI lombarde che hanno stipulato un contratto di finanziamento per operazioni di liquidità del valore minimo di € 10.000 e di durata minima di 12 mesi a partire dal 24 febbraio scorso.

Entità e forme di agevolazione

Le risorse complessivamente stanziate per l’iniziativa ammontano a € 11.600.000,00.

Possono beneficiare del contributo in conto abbattimento tassi di interesse le imprese che

stipulano un contratto di finanziamento bancario per operazioni di liquidità avente le seguenti caratteristiche:

  • Valore minimo: euro 10.000,00;
  • Valore massimo: euro 100.000,00;
  • Tasso massimo agevolabile: 3%;
  • Durata minima e massima del finanziamento limite agevolabile: da 12 a 36 mesi;

Contributo massimo erogabile: euro 5.000,00;

Data di stipula: dal 24 febbraio 2020.

Alle imprese che presentano domanda per il tramite di un Confidi è riconosciuta altresì una copertura del 50% dei costi di garanzia, compresi costi di istruttoria, fino ad un valore massimo di 1.000,00 euro.

Sono ammissibili esclusivamente i finanziamenti con un tasso applicato dell’intermediario

finanziario nel limite massimo del 5%.

I finanziamenti agevolati dal contributo devono essere destinati ad operazioni di liquidità,

come specificato dal contratto di finanziamento, per far fronte all’attuale situazione di

emergenza. I finanziamenti saranno agevolati fino ad un importo massimo di 100.000,00 euro anche per contratti di importo superiore. I finanziamenti agevolati dal contributo possono anche essere garantiti oltre che da un Confidi anche dal Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese di cui all’articolo 2, comma 100, lettera a), della legge 23 dicembre 1996 n. 662 (Fondo Centrale di Garanzia).

Apertura Bando

La domanda può essere presentata dal 29 aprile 2020 al 30 ottobre 2020.

Articoli Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.