Nuovo Bando Disegni +4

Finalità

Il bando DISEGNI + 4, mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli industriali sui mercati nazionale e internazionali, mediante agevolazioni finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni, non sono pertanto finanziabili i costi relativi al personale dipendente dell’impresa.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

  • la messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato (Fase 1 – Produzione)
  • la commercializzazione di un disegno/modello registrato (Fase 2 – Commercializzazione).

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a euro 13.000.000,00 (tredici milioni) e le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo in conto capitale in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna Fase e per ciascuna tipologia di spesa.

 

Beneficiari

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  1. avere una dimensione di micro, piccola o media impresa;
  2. avere sede legale e operativa in Italia;
  3. essere regolarmente costituite, iscritte nel Registro delle Imprese e attive;
  4. non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali;
  5. non avere nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.);
  6. essere titolari dei disegni/modelli registrati oggetto del progetto di valorizzazione. Quest’ultimi devono essere stati registrati a decorrere dal 1° gennaio 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione ed essere in corso di validità.

 

Interventi e spese ammissibili

Il progetto deve riguardare la valorizzazione di un disegno/modello singolo o di uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo registrati – presso qualsiasi ufficio nazionale o regionale di proprietà intellettuale/industriale – a decorrere dal 1° gennaio 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione ed essere in corso di validità.

 

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

Fase 1 Produzione: messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato. Sono ammissibili le spese sostenute per:

  • Ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali;
  • Realizzazione di prototipi;
  • Realizzazione di stampi;
  • Consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno;
  • Consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale;
  • Consulenza specializzata nell’approccio al mercato (es. business plan, piano di marketing,
  • analisi del mercato, ideazione layout grafici e testi per materiale di comunicazione offline e online) strettamente connessa al disegno/modello.

Fase 2 – Commercializzazione: commercializzazione di un disegno/modello registrato.                                             Sono ammissibili le spese sostenute per:

  • Consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello;
  • Consulenza legale per la stesura di accordi di licenza del titolo di proprietà industriale;
  • Consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione.

Per accedere alle agevolazioni è possibile prevedere, per lo stesso disegno/modello registrato, una sola fase o entrambe.

Potrà essere agevolata una sola domanda per impresa.

 

Contributo

L’importo massimo dell’agevolazione, per la Fase 1, è pari a euro 65.000,00.

L’importo massimo dell’agevolazione, per la Fase 2, è di euro 10.000,00.

 

Apertura Bando

Per accedere all’agevolazione è necessario:

A.Compilare il form on line. La compilazione del form on line che consente l’attribuzione del numero di protocollo,  a partire dalle ore 9:00 del 27 febbraio 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

B. Inviare la domanda. Le imprese devono presentare la domanda per l’agevolazione entro il 5° giorno  successivo alla data del protocollo assegnato mediante compilazione del form on line, esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC).

Articoli Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.