Informative e Novità di Giugno

Ripresa versamenti settore autotrasporti

Nei prossimi mesi è prevista per il settore autotrasporto la ripresa dei versamenti sospesi senza applicazione di sanzioni e interessi e secondo le seguenti scadenze

  • in un’unica soluzione entro il 31 agosto 2022 oppure
  • con versamento rateale per un massimo di 4 rate mensili di pari importo, pari al 50% del totale dovuto, da agosto a novembre cui si aggiunge un’ultima rata il 16 dicembre 2022 per l’ulteriore 50%. (Agenzia delle entrate, provvedimento n. 143438 del 27 aprile 2022)

 

 

Modifica codici ateco 2022

Con una recente risoluzione n. 20/E del 4 maggio 2022, l’Agenzia delle entrate ha chiarito che è obbligatorio indicare il nuovo codice attività negli atti e nelle dichiarazioni da presentare nel 2022 e che al contrario non sussiste alcun obbligo di presentare la dichiarazione di variazione dati.
(Agenzia delle entrate, risoluzione n. 20 del 4 maggio 2022)

 

Bonus prima casa under 36

Con la risposta a interpello n. 261 dell’11 maggio 2022 l’Agenzia delle entrate ha chiarito che il rimborso del credito Iva prima casa è ammesso anche nel caso di acconti pagati dal padre dell’acquirente, a patto di indicare tale aspetto nel rogito.(Agenzia delle entrate, risposta a interpello n. 261 dell’11 maggio 2022)

 

Consultazione planimetria agenti immobiliari

Con provvedimento n. 174602 l’Agenzia delle entrate ha disposto l’accesso alla consultazione telematica delle planimetrie catastali anche agli agenti immobiliari.  (Agenzia delle entrate – provvedimento n. 174602 del 20 maggio 2022)

 

Più delegati per i servizi dell’agenzia delle entrate

Con provvedimento n. 173217del 19 maggio 2022, con effetto dal 23 maggio 2022, l’Agenzia delle entrate ha individuato vari profili di soggetti che potranno ricevere procura per l’accesso ai dati che si trovano nell’area riservata, prima accessibile solo con le credenziali del contribuente o dell’intermediario da lui delegato.(Agenzia delle entrate, provvedimento n. 173217del 19 maggio 2022)

 

Riduzione ires al 50%

“Con circolare n. 15/E del 17 maggio 2022 l’Agenzia delle entrate precisa che la riduzione Ires del 50% prevista dall’articolo 6, D.P.R. 601/1973 è tuttora vigente e ne delinea gli ambiti e le modalità applicative con specifico riferimento a determinate tipologie di beneficiari in relazione alle quali sono emerse alcune criticità interpretative. Le categorie interessate sono:

  • gli “enti ospedalieri”;
  • le fondazioni di origine bancaria (D.Lgs. 153/1999);
  • gli enti religiosi civilmente riconosciuti.        

 (Agenzia delle entrate, circolare n. 15 del 17 maggio 2022) 

Potrebbe piacerti anche