Bando Si Lombardia

Il bando è finalizzato a sostenere le microimprese lombarde particolarmente colpite dalle restrizioni imposte per il contenimento del contagio del Covid-19 mediante un intervento di indennizzo che operi in addizionalità e in complementarietà con gli interventi previsti nei provvedimenti statali.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda le microimprese con sede operativa attiva in Lombardia.

Inoltre le imprese beneficiarie devono trovarsi in almeno una delle seguenti condizioni:

  • Avere subito un calo di fatturato di almeno un terzo nel periodo marzo-ottobre 2020, rispetto al medesimo periodo del 20191;
  • In alternativa, essere state costituite a partire dal 1° gennaio 2019 (per tali imprese, infatti non è richiesto il requisito del calo del fatturato);

 e trovarsi in almeno una delle seguenti condizioni:

  • Essere operanti nei settori riportati nel bando, sulla base del proprio codice ATECO primario;
  • Essere un esercizio commerciale al dettaglio in sede fissa, qualificato come esercizio di vicinato, operante nel settore non alimentare, con sede all’interno di un centro commerciale;
  • Svolgere attività di commercio al dettaglio su area pubblica, operando prevalentemente in fiere e sagre o in aree dedicate ad eventi e manifestazioni (es. eventi sportivi, concerti), incluse anche gelaterie ambulanti (ATECO 56.10.41) e pasticcerie ambulanti (ATECO 56.10.42) operanti prevalentemente in fiere e sagre o in aree dedicate ad eventi e manifestazioni.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva del presente avviso è pari a € 40.500.000,00.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto una tantum a titolo di indennizzo per la situazione di particolare disagio, senza vincolo di rendicontazione.

Scadenza

Le domande dovranno essere presentate entro il 27/11/2020

Per presentare la domanda di contributo la microimpresa deve avere un profilo attivo su bandi online. Le istruzioni per la registrazione preventiva su bandi online sono dettagliate al punto C.1.c dell’avviso 1.

E’ necessario verificare con attenzione l’IBAN perché in caso errore di digitazione la domanda sarà invalida e non potrà essere fatta alcuna correzione

Si suggerisce di utilizzare SPID-Sistema di Identità Digitale o TS/CNS–Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi per l’accesso a bandi online poiché in questo modo non occorre firmare digitalmente la domanda.

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.