BANDO FABER LOMBARDIA

Contributi per Investimenti finalizzati all’ottimizzazione e innovazione dei processi produttivi delle micro e piccole Imprese Manifatturiere Edili e dell’Artigianato.

 

Finalità

La Regione Lombardia ha pubblicato la riapertura del bando FABER “Contributi per investimenti finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi delle micro e piccole imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato”. 

Il bando è finalizzato a sostenere le micro e piccole imprese manifatturiere, edili e artigiane per la realizzazione di investimenti produttivi, mediante l’acquisto di nuovi macchinari, impianti di produzione e attrezzature in adeguati programmi di investimento aziendali volti a:

  • raggiungere condizioni ottimali di produzione; 
  • massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia e l’acqua; 
  • ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti favorendo la chiusura del ciclo dei materiali e applicando concretamente l’innovazione ambientale nei processi produttivi. 

 

Beneficiari

Micro e Piccole Imprese Manifatturiere, Edili e dell’Artigianato aventi almeno una sede operativa o un’unità locale in Lombardia, attive da almeno 24 mesi alla data di presentazione della domanda. 

Le Imprese Manifatturiere devono avere un codice Ateco nella Sezione C e quelle edili nella sezione F.  Tra le imprese dell’Artigianato sono escluse le sole imprese artigiane afferenti al codice Ateco Sezione A (AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA). 

Indipendentemente dal codice Ateco primario, sono ammissibili le imprese iscritte all’Albo delle Imprese Agromeccaniche  di Regione Lombardia.

Il codice Ateco ammissibile deve essere quello primario riferito alla sede operativa o all’unità locale oggetto di intervento. 

Non possono presentare domanda i beneficiari del Bando ’19.

 

Interventi Ammissibili

Sono ammissibili interventi in impianti, macchinari, e attrezzature innovativi finalizzati all’ottimizzazione e innovazione dei processi produttivi. 

Gli interventi devono essere realizzati unicamente presso la sede operativa o unità locale ubicata in Lombardia. In presenza di più unità locali ubicate in Lombardia, l’impresa dovrà sceglierne una sola ed indicarla in fase di domanda.

Gli interventi dovranno essere realizzati e rendicontati entro il 16 dicembre 2020. Ciascuna impresa può presentare una sola domanda.

 

Spese Ammissibili

Il nuovo bando consentirà di finanziare le spese – sostenute a partire dal 27 febbraio 2020 – relative a: 

a) Nuovi macchinari, impianti di produzione e attrezzature  

b) Nuove macchine operatrici 

c) beni immateriali: software, piattaforme, applicazioni connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0

d) opere murarie connesse all’installazione dei beni – max 20% 

e) formazione per i dipendenti dell’impresa connessa l’introduzione di macchinari e software di nuova installazione – max 10%.

 

Contributo

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 30% delle sole spese ammesse. 

Il contributo è concesso nel limite massimo di € 35.000 e l’investimento minimo è fissato in € 25.000. L’erogazione avverrà a saldo.

 

Apertura bando

Prossima pubblicazione!

Articoli Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.